Back on top

P17 – Ritrovamento beni mobili – oggetti smarriti – Rev.1 del 20 gennaio 2023

IL PRESENTE PROCEDIMENTO E’ PUBBLICATO UNICAMENTE PER FORNIRE INFORMAZIONI A CITTADINI ED IMPRESE, PERTANTO NON CONTIENE I DATI DI CUI ALL’ART.35 DEL DLGS 33/2013 E SMI

Definizione

Il Codice Civile obbliga chiunque ritrovi un oggetto del quale non si conosce il proprietario a consegnarlo al Comune in cui l’oggetto è stato trovato, indicando le circostanze del ritrovamento.
Per la consegna degli oggetti rinvenuti sul territorio del Comune di Settimo Milanese, chi ha trovato l’oggetto si deve rivolgere allo “Sportello del Cittadino”.
All’atto della consegna verrà redatto un verbale consegnandone copia al ritrovatore.
L’avvenuto ritrovamento dell’oggetto del quale non è rintracciabile il proprietario sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune per 15 giorni.
Il Comune terrà in giacenza l’oggetto per un anno dalla pubblicazione; durante questo periodo gli interessati potranno rivolgersi al Comune per fornire ogni notizia utile al fine del riconoscimento dell’oggetto smarrito. Se sarà individuato il proprietario, il Comune gli riconsegnerà l’oggetto.
Se, trascorso l’anno, nessuno ne rivendica la proprietà, il Comune avviserà il ritrovatore della possibilità di diventarne proprietario ritirando l’oggetto depositato.
Sia il proprietario che il ritrovatore, riprendendo l’oggetto, devono al Comune le eventuali spese sostenute, così come prevede la normativa di riferimento.
Le operazioni di riconsegna al proprietario o al ritrovatore sono formalizzate in apposito verbale.

Normativa di riferimento

Art. 927, 928, 929, 930 Codice Civile

    giovedì 16, Maggio 2024