P22 – SAD (Servizio Assistenza Domiciliare). Rev.4-26.4.2017

Definizione

Il S.A.D. (Servizio di Assistenza Domiciliare) si rivolge a persone parzialmente o totalmente non autosufficienti, anziane o disabili, ed è costituito da un complesso di prestazioni di natura socio-assistenziale, finalizzato a consentire la permanenza nel normale ambiente di vita e a ridurre le esigenze di ricorso a strutture residenziali.

Il S.A.D., su progetto dell’Assistente Sociale referente, condiviso con l’utente, può essere attivato attraverso l’acquisto di prestazioni assistenziali qualificate, presso Cooperative accreditate (voucher) nell’ambito del Rhodense, oppure mediante personale incaricato dall’Azienda Speciale Consortile Ser.Co.P., alla quale il Comune di Settimo Milanese ha conferito il servizio da settembre 2008.

Tutto il personale impiegato è in possesso dei titoli professionali e di specializzazione richiesti dalla normativa vigente per le funzioni esercitate.

Il progetto di assistenza individua il tipo di prestazione da erogare, la sua periodicità (giornaliera, a giorni alterni, bisettimanale, settimanale, etc..) e il numero di assistenti necessari all’attuazione degli interventi richiesti.

Il servizio viene erogato di norma dal lunedì al venerdì, nelle seguenti fasce orarie: 8.30-12.15 e 13.15-16.30. Ogni singolo intervento ha durata di un’ora circa, e di norma non si prevede più di un intervento al giorno.

Le richieste di assistenza vengono accolte nei limiti delle disponibilità e previa valutazione delle condizioni familiari, socio-economiche e psico-fisiche dei richiedenti, per definire il tipo di intervento necessario.

Le prestazioni che possono essere erogate dipendono dal progetto elaborato dal servizio in collaborazione con la famiglia del richiedente e comprendono interventi sull’igiene della persona e della casa, di mobilizzazione e/o deambulazione assistita, di socializzazione, di assistenza al pasto e possono essere corredati dagli ulteriori servizi di teleassistenza e consegna pasti a domicilio.

Normativa di riferimento

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 150 del 20/12/1990: “Servizio di assistenza domiciliare: funzionamento e criteri per l’erogazione del servizio stesso – provvedimenti”.

Modalità sperimentali per l’accesso e l’erogazione dei servizi di assistenza domiciliare mediante voucher sociale.

Piano tariffario corrente – Tariffe servizi a domanda individuale

Prerequisiti

Servizio offerto alle persone sole o con insufficiente rete familiare residenti sul territorio, con particolare riferimento alle persone anziane e ai non autosufficienti.

Cosa occorre

Il servizio è erogato su richiesta dell’interessato o della famiglia, da presentare su modello 4-SS-45, (formulato in base ad autocertificazione) e nel quale è necessario indicare il valore ISEE. In mancanza di tale indicazione, verrà attribuita d’ufficio la retta massima delle prestazioni fornite.

Nel modulo è prevista una sezione da compilare a cura del Servizio Sociale Professionale, al quale occorre rivolgersi (sede in via Libertà 33, primo piano – tel. 02/33509350-351-352 per appuntamento, o ad accesso libero il martedì mattina dalle 9.00 alle 12.00) per effettuare la relativa valutazione del caso, prima di presentare l’istanza allo Sportello del Cittadino.

Tempi della Qualità

Erogazione servizio entro 25 giorni dalla data della domanda di accesso.

Tempi di legge

Erogazione servizio entro 30 giorni dalla data della domanda di accesso.