P14 – Vorrei l’assegnazione del numero civico. Rev.3 – 22.1.2018

Descrizione

Si occupa dell’assegnazione dei numeri civici ad edifici di nuova costruzione o a quelli che ne sono sprovvisti e cura la revisione della numerazione civica, qualora ne ricorra la necessità, così come previsto dall’art. 42 del D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223 (Nuovo Regolamento Anagrafico della popolazione residente).

I numeri civici devono essere attribuiti a tutti gli accessi esterni che immettono in abitazioni, negozi, opifici, uffici, etc.

Il proprietario dell’immobile, a costruzione o ristrutturazione ultimata – quindi con gli accessi definiti – e prima che il fabbricato possa essere occupato, deve presentare al comune apposita domanda per ottenere sia l’assegnazione del numero civico.

 

Unità organizzativa responsabile del procedimento, dell’istruttoria e ufficio a cui gli interessati possono richiedere informazioni relative al procedimento in corso

Servizio Lavori Pubblici, Viabilità, Trasporti e Gestione del Verde

Tel. 0233509410

Mail: ufficiostrade@comune.settimomilanese.mi.it

Via Solferino n. 8 negli orari di apertura al pubblico

Responsabile: ing. Marco Baldassarre

 

Modulistica, atti e documenti da allegare

E’ possibile presentare il modulo di richiesta 2-LP-01 e la relativa documentazione allegata presso lo Sportello del Cittadino – Area tecnica oppure inviata tramite PEC alla mail protocollo@postacert.comune.settimomilanese.mi.it

La domanda va presentata con marca da bollo di valore corrente.

Una volta ricevuta, la richiesta viene trasmessa al Servizio Lavori Pubblici, Viabilità, Trasporti e gestione del Verde che procede ad assegnare i numeri civici, a comunicare gli importi e le modalità di pagamento degli stessi.

Ad avvenuto pagamento l’ufficio provvederà alla fornitura e posa in opera della targa.

 

Requisiti del richiedente:

La richiesta deve essere inoltrata dal proprietario, comproprietario o altro soggetto avente titolo (come tecnico incaricato, amministratore di condominio).

 

Documentazione:

La domanda deve riportare chiaramente i dati per l’individuazione dell’immobile e quindi il riferimento alla via dove è posto l’immobile, i dati catastali (catasto dei fabbricati con foglio, mappale, particella o subalterno) deducibili dal permesso di costruire o denuncia di inizio attività.
Allegati:
– planimetria in scala opportuna con la localizzazione del fabbricato (per facilitare l’individuazione dell’immobile è importante che sia evidenziata la costruzione e siano riportati più punti di riferimento, ad esempio almeno due strade, o più fabbricati o il civico più vicino), con l’indicazione degli accessi da numerare.

 

Link di accesso al servizio on line 

Non è disponibile né prevista l’implementazione di un servizio on-line per questo procedimento.

 

Modalità di pagamento

La spesa per l’apposizione della numerazione civica ed interna è a carico del proprietario del fabbricato.
A seguito della ricezione della comunicazione di assegnazione, si dovrà corrispondere:

€ 22,68 oltre IVA. per ogni numero civico assegnato.

 

Il pagamento dovrà essere effettuato con le seguenti modalità:

presso lo Sportello del Cittadino – Area tecnica

presso la Tesoreria Comunale

bonifico bancario sul conto della tesoreria Comunale

 

Termine del procedimento

14 giorni dalla presentazione della domanda

14 giorni per l’affissione dalla consegna della quietanza a dimostrazione dell’avvenuto pagamento

 

Potere sostitutivo in caso di inerzia

dott. Giulio Notarianni Segretario Comunale.

Nel caso il procedimento amministrativo non si concluda entro il termine previsto, l’interessato può ricorrere al soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo affinché questi concluda il procedimento. Tale richiesta deve essere inoltrata via mail alla pec: garantetermini@postacert.comune.settimomilanese.mi.it

 

Normativa di riferimento

Legge 24 dicembre 1954, n. 1228 Art. 10 (Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente)
D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223. Artt. 42, 43 (Regolamento anagrafico)
Istat “Metodi e norme” serie B n.29 anno 1992

Istat  nota prot. 913/2014/P del 15/01/2014