P11 – Vorrei pagare una multa – rev.3 del 24.1.2018

Descrizione

Il pagamento della somma indicata sul verbale di accertamento di violazione (somma che varia a seconda dell’infrazione commessa) può essere effettuato entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione:

–          presso gli uffici della Polizia Locale in Via Libertà 33 negli orari di apertura al pubblico, esclusivamente con bancomat/carta di credito

–          in qualsiasi ufficio postale (conto corrente postale n. 21528203 con bollettino intestato a Comune di Settimo Milanese – Polizia Municipale – 20019 Settimo Milanese MI)

In caso di difficoltà economica (documentabile) è possibile richiedere che il pagamento venga dilazionato in più rate (non per cartelle esattoriali: in tal caso la richiesta deve essere presentata al concessionario che ha emesso la cartella esattoriale).

Il Sindaco, se riterrà valida la motivazione addotta, autorizzerà la rateizzazione del pagamento.

 

Ricorsi ai verbali del CdS
(Artt. 203 e 204 bis C.d.S.)
Alcune notizie utili
• Il ricorso deve essere presentato entro 60 giorni dalla data di notifica del verbale;
• Il ricorso va presentato, a scelta e con l’avvertenza che la presentazione dell’uno  esclude la possibilità di proporre l’altro, al Prefetto o al Giudice di Pace competenti per il  luogo ove è avvenuta la violazione;
• La sottoscrizione del verbale non impedisce la presentazione di un ricorso.
• Il ricorso è alternativo al pagamento, se quindi si paga la sanzione non è più possibile  presentare ricorso;
• Nel caso siano state contestate più violazioni può ricorrere anche contro una sola. Si  ricordi tuttavia di effettuare il pagamento in misura ridotta delle altre violazioni nei  termini stabiliti.
• Non può essere fatto ricorso avverso al preavviso di violazione (foglio giallo lasciato sul parabrezza dell’autovettura);

Ricorso al Prefetto
(Art. 203 C.d.S.)
Il ricorso, scritto su carta semplice, deve essere indirizzato al Prefetto del luogo in cui è stata commessa la violazione (per il Comune di Settimo Milanese è il Prefetto di Milano, Corso Monforte, 31, 20122 – Milano, Centralino: 0277581 ) – http://www.prefettura.it/milano/multidip/index.htm
Può essere presentata a mano o con lettera raccomandata A/R (farà fede la data del timbro postale di partenza):

  • alla Prefettura ( Ufficio Territoriale del Governo);
    • alla Polizia Locale indicata nell’intestazione del verbale.

Alcuni suggerimenti
Se il ricorso al Prefetto viene presentato alla Polizia Locale è necessario specificare che il ricorso è rivolto al Prefetto in modo che l’ufficio ricevente lo inoltri al destinatario. Non possono essere considerati ricorsi scritti rivolti ad altre figure (es. al Sindaco, al Comandante della Polizia Locale ecc…); Al ricorso è opportuno allegare il verbale cui ci si oppone. Si possono allegare inoltre tutti quegli atti che si ritengono utili al ricorso stesso; Non essendo previsto il dibattimento, il ricorrente può chiedere di essere sentito per eventuali dichiarazioni;  Se il Prefetto rigetta il ricorso, emette una Ordinanza in cui motiva il rigetto e specifica la sanzione da pagare. Tale ordinanza viene notificata al ricorrente; Il ricorrente che ha visto rigettato il suo ricorso al Prefetto, può opporsi all’ordinanza davanti al Giudice di Pace con le stesse modalità indicate per i ricorsi.

Ricorso al Giudice di Pace
(Art. 204/bis C.d.S.)
Per le sanzioni elevate nel Comune di Settimo Milanese la competenza territoriale è MILANO, Via Francesco Sforza,23, 20122 Milano tel. 02 773901.

Il ricorso al Giudice di Pace, può essere presentato anche senza l’assistenza di un legale:
• a mano, alla cancelleria del Giudice di Pace;
• con lettera raccomandata A/R (farà fede la data dei timbro postale di partenza).
Ogni altra informazione su questo giudizio potrà essere richiesta alla cancelleria del Giudice di Pace al seguente link:
https://gdp.giustizia.it/

Alcuni suggerimenti
Al ricorso è opportuno allegare il verbale cui ci si oppone. Si possono allegare inoltre tutti quegli atti che si ritengono utili al ricorso stesso;
Il ricorso al Giudice di Pace implica la fissazione di un’ udienza cui il ricorrente (o suo delegato) devono presenziare;
Può essere chiesta, nel ricorso, l’audizione di testimoni;
Dal 01.01.2010 per presentare ricorso al Giudice di pace è necessario il pagamento di un contributo unificato nella misura prevista dall’art. 13 D.P.R. n. 115/2002 più spese forfettizzate secondo l’importo fissato dall’articolo 30 dello stesso D.P.R. (vedi dettagli sul sito del Giudice di Pace).

 

Altri tipi di ricorso
Ricorso al Giudice di Pace (avverso a una ordinanza di ingiunzione)
(Art. 205 C.d.S.)
Ai sensi dell’art. 205 del Codice della Strada (per le violazioni a questo) e dell’art.22 della Legge n.689/’81, è ammessa opposizione contro l’ordinanza-ingiunzione avanti il Giudice di Pace del luogo ove è stata commessa la violazione, entro 30 giorni dalla data di notificazione.
Solo per determinate materie (Art.22/bis L.689/’81), l’opposizione deve essere presentata al Tribunale del luogo della commessa violazione (è indicato sull’ordinanza ingiunzione).
L’opposizione si propone mediante ricorso, al quale è allegata l’ordinanza notificata. La sentenza del Giudice di Pace o del Tribunale sono appellabili rispettivamente al Tribunale in composizione monocratica e alla Corte d’Appello del luogo della commessa violazione; è successivamente ammesso ricorso in Cassazione. Il ricorso avverso l’ordinanza ingiunzione, non sospende l’esecuzione del provvedimento (e quindi il pagamento), salvo che il Giudice, concorrendo gravi motivi, disponga diversamente.

Ricorso avverso a verbale di infrazione a leggi e regolamenti
I ricorsi avverso a verbali di leggi e regolamenti devono essere proposti entro 30 giorni all’autorità indicata di volta in volta sul verbale. Le modalità di presentazione sono indicate in dettaglio a tergo del verbale.

 

Link di accesso al servizio on line 

Non è disponibile né prevista l’implementazione di un servizio on-line per questo procedimento.

 

Termine del procedimento – tempi della qualità

In caso di richiesta di rateizzazione al cittadino viene data risposta entro trenta giorni

 

 

–     Ufficio responsabile del procedimento e dell’istruttoria

–          Dipartimento Polizia Locale – Tel. 02-33509329

–          mail: polizialocale@comune.settimomilanese.mi.it

Normativa

ARTICOLI DEL C.d.S. RIGUARDANTI IL RICORSO

Artt. 196, 203, 204, 204bis e 205

 

Modulistica, atti e documenti da allegare

In caso di richiesta di rateizzazione del pagamento compilare il 5-PM-07 e presentarlo allo Sportello del Cittadino (area imprese)

 

 

 

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Giulio Notarianni – Segretario generale – tel. 02-33509206 –                                                       mail: garantetermini@comune.settimomilanese.mi.it