P07- Vorrei presentare una comunicazione di inizio lavori – rev. 3 del 6.12.2018

Descrizione

In conformità agli strumenti urbanistici comunali vigenti, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia e, in particolare, delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico sanitarie, di quelle relative all’efficienza energetica, di tutela del rischio idrogeologico, nonché delle disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, il proprietario dell’immobile o chi ne a titolo, presenta al Comune:

Comunicazione di Esecuzione Lavori Liberi se intende realizzare i seguenti interventi:

  1.   di manutenzione ordinaria di cui all’art. 3, comma 1, lettera a);
  2. di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12KW di cui all’art. 3, comma 1, lettera a-bis);
  3. di eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
  4. temporanei per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;
  5. di movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;
  6. di installazione di serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
  7. di installazione di depositi di gas di petrolio liquefatti di capacità complessiva non superiore a 13 mc;
  8. diretti a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni
  9. di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;
  10. di installazione di pannelli solari termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;
  11. di sistemazione di aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

–   Comunicazione Inizio Lavori – CIL (art. 6, comma 1 lett. e-bis del D.P.R. 380/2001) se intende realizzare opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a 90 giorni.

–   Comunicazione Inizio Lavori Asseverata – CILA (art. 6-bis del D.P.R. 380/2001) se intende realizzare i seguenti interventi:

  1. di manutenzione straordinaria, ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio;
  2. di restauro e di risanamento conservativo qualora non riguardino le parti strutturali dell’edificio;
  3. di eliminazione di barriere architettoniche che comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
  4. opere temporanei per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico (ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi) che siano eseguite in aree interne al centro edificato;
  5. di movimenti di terra non strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e alle pratiche agro-silvo-pastorali;
  6. di installazione di serre mobili stagionali funzionali allo svolgimento dell’attività agricola che presentino strutture in muratura;
  7. realizzazione di pertinenze minori che le norme tecniche degli strumenti urbanistici, in relazione alla zonizzazione e al pregio ambientale e paesaggistico delle aree, non qualifichino come interventi di nuova costruzione, ovvero che comportino la realizzazione di un volume inferiore al 20% del volume dell’edificio principale;
  8. altri interventi non riconducibili all’elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22 del D.P.R. 380/2001.

 

Per l’installazione di pannelli fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A (D.M. per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444) e per l’installazione dei singoli generatori eolici con altezza complessiva non superiore a mt. 1,5 e diametro non superiore a mt. 1,00 si fa riferimento alla FERCEL per la comunicazione di inizio lavori per attività in edilizia libera, FERPAS per l’istanza di procedura abilitativa semplificata (vedi “Vorrei installare pannelli solari fotovoltaici o altri impianti per la produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili – FER)

 

 

Normativa di riferimento

  • Testo Unico dell’edilizia – D.P.R. 380/2001 e s.m.i.

L.R. 12/2005 e s.m.i.

 

Ufficio responsabile del procedimento e dell’istruttoria

 

–          Dipartimento Sviluppo del Territorio e Tutela dell’Ambiente – Servizio Edilizia Privata e Trasformazione del Territorio – Tel. 02-33509400/404 –

–          mail: edilizia@comune.settimomilanese.mi.it

Termine del procedimento

Tempi di legge

30 giorni

 

Tempi di qualità

28 giorni

Modulistica, atti e documenti da allegare

L’interessato alla realizzazione di   interventi    eseguibili senza alcun titolo abilitativo che intende presentare una  Comunicazione  di Esecuzione Lavori Liberi  compila il modulo 2-EP-56. Nel modulo devono essere indicati, oltre al richiedente (proprietario o avente titolo con delega), la data dell’inizio dei lavori, i dati catastali e la destinazione d’uso dell’unità immobiliare e il dettaglio delle opere da realizzare.

L’interessato che intende presentare una Comunicazione Inizio Lavori – CIL (art. 6, comma 1, lett. e-bis del D.P.R. 380/2001) incaricherà un tecnico che dovrà abilitarsi per la presentazione della pratica online secondo la procedura indicata sul sito istituzionale.

Il modello deve essere compilato online in modo completo in tutte le sue parti, stampato, timbrato e firmato (dal richiedente, progettista/DL). Successivamente il modulo cartaceo con i relativi allegati timbrati e firmati anche dall’impresa deve essere consegnato per la protocollazione allo Sportello del Cittadino – Area Imprese.

Si ricorda che la comunicazione assume efficacia ex lege con la protocollazione cartacea presso lo Sportello.

Devono essere indicati, oltre al richiedente (proprietario o avente titolo con delega), la data di inizio e di fine lavori, i dati catastali e la destinazione d’uso dell’unità immobiliare, l’eventuale presentazione dell’esame di impatto paesistico, l’impresa alla quale saranno affidati i lavori, il tecnico al quale sarà affidata la direzione dei lavori e la descrizione delle opere. Gli elaborati grafici da allegare in unica copia  devono essere firmati oltre che dalla proprietà anche firmati e timbrati dal tecnico incaricato e dall’impresa esecutrice delle opere.

 

L’interessato che intende presentare una Comunicazione Inizio Lavori Asseverata – CILA (art. 6 -bis del D.P.R. 380/2001) incaricherà un tecnico che dovrà abilitarsi per la presentazione della pratica online secondo la procedura indicata sul sito istituzionale.

Il modello deve essere compilato online in modo completo in tutte le sue parti, stampato, timbrato e firmato (dal richiedente, progettista/DL). Successivamente il modulo cartaceo con i relativi allegati timbrati e firmati anche dall’impresa deve essere consegnato per la protocollazione allo Sportello del Cittadino – Area Imprese.

Si ricorda che la pratica edilizia assume efficacia ex lege con la protocollazione cartacea presso lo Sportello.

Devono essere indicati, oltre al richiedente (proprietario o avente titolo con delega), la data dell’inizio dei lavori, i dati catastali e la destinazione d’uso dell’unità immobiliare, l’eventuale presentazione dell’esame di impatto paesistico, l’impresa alla quale saranno affidati i lavori, il tecnico al quale sarà affidata la direzione dei lavori e il dettaglio delle opere da realizzare con la relazione tecnica di asseverazione. Contestualmente,  il tecnico deve sottoscrivere, sotto la propria responsabilità, una dichiarazione in cui attesta che tutte le opere elencate rispettano la vigente normativa urbanistica, igienico sanitaria e di sicurezza. Gli elaborati grafici da allegare in unica copia  devono essere firmati oltre che dalla proprietà anche firmati e timbrati dal tecnico incaricato e dall’impresa esecutrice delle opere.  Al termine dei lavori il richiedente dovrà presentare:

  1.  la comunicazione di fine lavori e ove previsto il certificato finale a firma di un tecnico abilitato (utilizzando il modulo 2-ep-43) e allegando ricevuta della avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni di classamento (pena la sanzione di € 516,00 art. 37.5 D.P.R. 380/2001), attestato di certificazione energetica redatto ed asseverato dal Soggetto certificatore, se previsto;
  2.  la segnalazione certificata per l’agibilità, entro 15 giorni dalla fine lavori (art. 24 DPR 380/2001, pena la sanzione pecuniaria da € 77 a € 464) in caso di intervento che ha comportato la ridistribuzione interna dei locali influendo sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico negli edifici e negli impianti in stessi installati.

Alla comunicazione deve essere allegato:

–    attestazione versamento diritti di segreteria indicati nella Tabella Diritti di segreteria.

 

La documentazione dovrà essere presentata  presso lo Sportello del Cittadino – Area Imprese nei seguenti orari:

da lunedì a venerdì dalle ore 8,00 alle ore 13,15 il mercoledì anche dalle ore 14,15 alle ore 16,45 in Piazza degli Eroi n. 5 Settimo Milanese

il martedì dalle ore 14,00 alle ore 18,00 in Via Airaghi n. 13 frazione Vighignolo – Settimo Milanese.

In alternativa la richiesta può essere spedita al Comune di Settimo Milanese – Piazza degli Eroi n. 5

 

 

Modalità di pagamento

 

I diritti di segreteria possono essere pagati al momento della presentazione della pratica, in contanti o con POS, oppure con bonifico bancario intestato a:

Banco BPM Spa – TESORERIA COMUNALE

IBAN:  IT14 G 05034 33860 000000002092

 

 

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

 

Giulio Notarianni – Segretario generale – tel. 02-33509206 –                                                             mail: garantetermini@comune.settimomilanese.mi.it