Giudici Popolari

 

 

Il Sindaco

Visto l’art. 21 della legge 10/04/1951, n. 287, sul riordinamento dei giudici di Assise, come modificato dalle leggi 24/11/1951, n. 1324, 5/05/1952, n. 405 e 27/12/1956, n. 1441;

Rende noto

1) Tutti i cittadini residenti nel Comuneche, non essendo iscritti negli albi definitivi dei Giudici Popolari siano in possesso dei requisiti stabiliti dagli artt. 9 e 10 della legge 10/04/1951, n. 287, per l’esercizio delle funzioni di Giudice popolare di Corte d’Assise o di Corte d’Assise d’Appello, e che non si trovino nelle condizioni di cui all’art. 12, sono invitati ad iscriversi, entro il 31 luglio 2019 negli elenchi comunali.

2) I Giudici Popolari devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) Buona condotta morale, tenuto conto delle circolari del Ministero dell’Interno M.I.A.C.E.L. n. 9/93 del 22/07/1993 e n. 559/C. 17634.12982(23) del 30/10/1996;

b) Età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;

c) Diploma di scuola media di primo grado per i Giudici di Corte di Assise;

d) Diploma di scuola media di secondo grado per i Giudici di Corte d’Assise d’Appello.

3) Non possono assumere l’ufficio di Giudice Popolare:

a) I magistrati e, in generale, tutti i funzionari dello Stato in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario;

b) Gli appartenenti alle forze armate dello Stato ed a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipendente dallo Stato, in attività di servizio;

c) I ministri di qualsiasi culto ed i religiosi di ogni ordine e congregazione.