Consigli contro le blatte

Viste le segnalazioni dello scorso anno, al fine di prevenire eventuali problemi di colonie di blatte, il Comune ha già programmato l’esecuzione di 5 interventi massicci sulla rete delle caditoie stradali.

Affinché risultino efficaci è comunque necessaria la collaborazione dei cittadini in quanto lo “scarafaggio nero” (blatta orientalis) vive e prolifica in ambienti generalmente sporchi, umidi e privi di luce, necessita di acqua, più ancora della disponibilità di cibo ed è un animale che si sposta facilmente da un edificio all’altro attraverso canali di scarico, pozzetti, giardini, condutture varie e trova condizioni particolarmente favorevoli di nidificazione in pozzetti o serbatoi abbandonati.

Per contenere l’infestazione massiccia è quindi necessaria una sinergia tra gli interventi che questa Amministrazione esegue periodicamente sulle aree pubbliche e la messa in pratica di alcune norme igienico – sanitarie e comportamentali da parte dei cittadini quali:

– pulire e mantenere i locali asciutti;

– non stivare merci a contatto diretto del pavimento o delle murature perimetrali al fine di consentire periodiche ispezioni;

– chiudere crepe e fessure dove le blatte possono annidarsi;

– controllare che tutti gli scarichi siano dotati di sifone e sigillare accuratamente i raccordi tra i tubi di scarico e le fognature;

– eliminare ogni residuo di cibo facilmente disponibile;

– mantenere i rifiuti in contenitori chiusi;

– non accumulare scorte di cibo nelle cantine e nei ripostigli;

– effettuare una accurata sigillatura ermetica attorno al passaggio, nei muri, delle canalizzazioni di tubi del gas, dell’acqua, degli scarichi e dell’impianto elettrico per evitare che gli insetti entrino

dall’esterno.

 

Nel caso venga rilevata un’infestazione da scarafaggi che interessa più di una unità abitativa si raccomanda di:

– monitorare la presenza, i percorsi e la consistenza degli infestanti;

– monitorare tutti i piani e i locali dell’edificio, in particolare box, cantine, vani scale, vani ascensore, terrazzi e spazi perimetrali;

– allontanare eventuali scorte di cibo che potrebbero essere contaminate;

– pulire accuratamente le aree interessate dalla presenza delle blatte;

– se necessario effettuare un intervento di disinfestazione ad opera di una ditta specializzata con particolare riguardo per le fosse biologiche e le griglie di raccolta delle acque piovane.