P17- Vorrei richiedere dei certificati anagrafici, di stato civile o elettorali. Rev. 7 del 8.10.2018

Descrizione

Lo Sportello del Cittadino rilascia, su richiesta, per i soli cittadini residenti, certificati anagrafici e di stato civile.

I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri della popolazione residente nel Comune e nei registri dell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) e sono:

  • residenza: attesta la residenza dell’intestatario
    • stato di famiglia: attesta la composizione della famiglia anagrafica dell’intestatario
    • stato libero: attesta lo stato civile libero dell’intestatario (celibato/nubilato, vedovanza, libertà di stato a seguito di divorzio)
    • cittadinanza italiana
    • godimenti dei diritti politici: attesta la capacità elettorale del richiedente, cioè la sua qualità di elettore. Tale capacità è attribuita a tutti i cittadini che abbiano compiuto la maggiore età e che non si trovino nelle seguenti condizioni: sottoposizione a misure di sicurezza detentive, a misure di prevenzione o a libertà vigilata, interdizione dai pubblici uffici.
    • iscrizione liste elettorali: attesta l’iscrizione del richiedente nelle liste elettorali del comune di residenza. E’ necessario per presentare la propria candidatura in qualsiasi consultazione elettorale, sia politica che amministrativa.

Il certificato anagrafico non contiene, per ragioni legate alla riservatezza personale, né l’indicazione dei gradi di parentela (ad eccezione del certificato di stato di famiglia rilasciato per l’erogazione di assegni familiari), né le informazioni relative allo stato civile dei membri della famiglia.

I certificati di stato civile attestano i dati desumibili dai registri di stato civile e sono:
• Certificato ed estratto di nascita: il certificato di nascita attesta l’evento della nascita dell’intestatario (nome, cognome, data e luogo di nascita); l’estratto di nascita indica anche l’ora di nascita e può contenere eventuali annotazioni (matrimoni, divorzi, decesso, eventuali aggiornamenti di cittadinanza).
• Certificato ed estratto di matrimonio: il certificato di matrimonio attesta l’evento del matrimonio (nomi e cognomi degli sposi, data e luogo del matrimonio); l’estratto di matrimonio può contenere anche eventuali annotazioni (regime patrimoniale del matrimonio, divorzio, annullamento).
• Certificato ed estratto di decesso: il certificato di decesso attesta l’evento del decesso dell’intestatario (nome,cognome, data e luogo di decesso); l’estratto di decesso indica anche l’ora di decesso e può contenere eventuali annotazioni.

Per gli eventi quali: decesso, matrimonio o nascita è necessario che siano avvenuti in Settimo Milanese o che si fosse stati residenti in Settimo Milanese al momento del decesso, che uno degli sposi sia stato residente al momento del matrimonio, che almeno uno dei genitori fosse residente al momento della nascita.

Informazioni utili
I dati personali contenuti nei documenti di riconoscimento validi (nome, cognome, data di nascita, etc.) hanno lo stesso valore dei corrispondenti certificati, a meno che non vi siano state variazioni dopo il rilascio. In tal caso occorre farlo presente al funzionario.
Pertanto, quando viene richiesta la presentazione di documenti d’identità (patente, passaporto, carta d’identità) le amministrazioni pubbliche non possono richiedere ulteriori certificati relativi a dati già attestanti dal documento esibito.
Sono considerati documenti di riconoscimento la carta d’identità, il passaporto, la patente di guida, le tessere ferroviarie, postali e previdenziali, di ordini professionali con personalità giuridica pubblica ed altri documenti rilasciati da pubbliche amministrazioni, purché recanti una foto dell’interessato, timbro a secco e firma del funzionario competente per il rilascio.
Dal 1° gennaio 2012 gli organi della pubblica amministrazione e i privati gestori di pubblici servizi non possono più richiedere certificati per effetto della legge di stabilità (l. n. 183/2011) che ha modificato l’art. 40 del D.P.R. 445/2000. Pertanto, da tale data gli uffici comunali rilasciano certificati anagrafici e di stato civile soltanto ad uso privato, in quanto nei rapporti con la Pubblica Amministrazione i certificati sono sempre sostituiti dalle corrispondenti autocertificazioni e nel certificato deve obbligatoriamente comparire  la frase  “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”, a pena di nullità del certificato stesso.

L’autocertificazione deve essere utilizzata nelle procedure amministrative ma non in quelle giudiziarie, gli uffici giudiziari quando esercitano attività giurisdizionale non rientrano nella categoria Pubblica Amministrazione.

—-> Autocertificazioni

Certificati da produrre all’estero

Se l’estratto di stato civile deve essere consegnato all’estero in uno Stato che ha aderito alla Convenzione di Vienna del 1976, l’Ufficio di Stato Civile emetterà il documento su un modello convenzionale plurilingue, che esonera il richiedente da qualsiasi ulteriore formalità. Negli altri casi, se si desidera che il documento mantenga validità legale a tutti gli effetti anche nello Stato estero, la firma del dipendente comunale deve essere legalizzata o apostillata nell’apposito Ufficio Legalizzazioni della Prefettura di Milano. E’ comunque sempre opportuno contattare prima tale Ufficio per verificare se l’atto sia soggetto o meno a questa ulteriore formalità. 

Certificato cumulativo o contestuale

È possibile attestare mediante certificato cumulativo più condizioni nello stesso certificato. Lo Sportello del Cittadino, a richiesta dell’utente, può emettere i seguenti certificati cumulativi:

  • Certificato di residenza e stato di famiglia
  • Certificato di residenza, stato di famiglia e cittadinanza
  • Certificato di residenza, cittadinanza, stato civile, nascita ed esistenza in vita.

Non è possibile procedere al rilascio di certificati cumulativi diversi da quelli sopra indicati.

Certificati storici

Previa motivata richiesta, l’ufficiale di anagrafe rilascia certificati attestanti situazioni anagrafiche pregresse. L’istante deve presentare l’apposita richiesta di certificato di residenza o di certificato di stato di famiglia, indicando la data di riferimento alla quale il certificato si deve riferire. Se il certificato richiede delle ricerche di archivio (periodi anteriori al 01/01/2006) il rilascio non potrà essere immediato.

Come richiedere i certificati

  • Personalmente presso lo Sportello del Cittadino di Settimo Milanese e negli  sportelli decentrati di Vighignolo e Villaggio Cavour
  • Per posta, allegando alla richiesta la copia di un documento d’identità del richiedente, una busta già affrancata con l’indirizzo del destinatario per la risposta, nonché marca da bollo da € 16 se il certificato non è in esenzione dall’imposta di bollo, in caso contrario indicare l’art. di esenzione.

Si raccomanda sempre:

  • di firmare le richieste
  • di trasmettere copie dei documenti di identità leggibili
  • di indicare un numero di telefono per eventuali richieste di chiarimenti

L’interessato può sempre richiedere certificazioni riguardanti sé stesso e la propria famiglia, presentandosi allo Sportello del Cittadino ed esibendo un documento di identità. Chiunque altro ne abbia interesse (persone fisiche o giuridiche) può parimenti chiedere la certificazione anagrafica necessaria per il perseguimento dei propri interessi e relativa a terze persone, purché provveda alla compilazione dell’apposita richiesta indicante le motivazioni ed allegando copia di un valido documento di identità. Compilare il modulo contrassegnato 6-SD-29

Validità dei certificati
I certificati anagrafici hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio; i certificati di Stato Civile che contengono dati non soggetti a variazioni (nascita e morte) hanno validità illimitata.

Normativa di riferimento

  • Legge 24 dicembre 1954 n. 1228 “Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente”
  • D.P.R. n. 223 del 30/05/1989 “Nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente”
  • D.P.R. n. 642 del 26/10/1972, “Disciplina dell’imposta di bollo”
  • D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 “Testo unico in materia di documentazione amministrativa
  • Legge 12 novembre 2011, n. 183 “Legge di stabilità 2012”

Ufficio responsabile del procedimento e dell’istruttoria

Dipartimento Affari Generali e Comunicazione – Ufficio Sportello del Cittadino – tel. 02.33509261/262/263 – e-mail anagrafe@comune.settimomilanese.mi.it

Modulistica, atti e documenti da allegare

Modulo  6-SD-29 da compilare da soggetti estranei all’intestatario del certificato, indicando le motivazioni della richiesta ed allegando copia di un valido documento di identità.

Modalità di pagamento

I certificati anagrafici sono TUTTI soggetti all’imposta di bollo pari a Euro16,00 fin dall’origine, ai sensi del DPR 642/72, a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali documenti sono destinati; in questi casi, la norma di esenzione deve essere espressamente indicata sui certificati.

Se in carta libera pagando Euro 0,26 per rimborso spese ed Euro 0,26 per diritti di segreteria, per un totale di Euro 0,52.

Se in bollo pagando Euro 16,00 per la marca da bollo, Euro 0,52 per diritti di segreteria ed Euro 0,26 per rimborso spese, per un totale di Euro 16,78. La marca da bollo può essere portata da casa o assolta in modo virtuale.

Il pagamento può avvenire in contanti o tramite POS.

Il certificato di iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza per uso “candidatura” è gratuito.

Per i certificati rilasciati on line non ci sono diritti da pagare.

Link di accesso al servizio on line

http://cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/solhome.sto?DB_NAME=n201744&areaAttiva=6

Termine del procedimento

Non esiste un termine di Legge.

Tempi della qualità

Il rilascio è immediato per i certificati correnti; i certificati storici e/o originari vengono rilasciati entro 5 giorni lavorativi

I certificati anagrafici richiesti a mezzo Posta sono rilasciati entro 30 giorni dalla protocollazione della richiesta

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Giulio Notarianni – Segretario generale – tel. 02-33509206 –   mail: garantetermini@comune.settimomilanese.mi.it