P17 – Vorrei fare una denuncia di morte. Rev. 8 del 8.10.2018

Descrizione

La dichiarazione di morte deve essere fatta entro 24 ore dal decesso all’Ufficiale dello Stato Civile del luogo dove è avvenuta da:
a) un congiunto o da persona convivente con il defunto o da un loro delegato nel caso in cui il decesso sia avvenuto in abitazione privata. Di solito è l’Impresa di onoranze funebri che provvede al funerale;
b) dalla Direzione Sanitaria se il decesso è avvenuto in un luogo di cura.

In caso di decesso in abitazione, per potere stilare l’atto di morte devono essere esibiti l’avviso di morte redatto dal medico curante che ha accertato il decesso e la scheda Istat debitamente compilata dal medico stesso.
La visita necroscopica attivata dall’Ufficiale di Stato Civile deve essere effettuata, salvo casi particolari, non prima che siano decorse 15 ore dal decesso. L’Ufficiale dello Stato Civile redige in duplice copia l’atto di morte e, previa acquisizione del certificato di visita necroscopica, rilascia il permesso di seppellimento della salma che potrà avvenire non prima che siano trascorse 24 ore dalla morte, salvo quanto diversamente indicato dal medico necroscopo.

Se la salma viene cremata verrà compilato, all’atto della presentazione della richiesta, il Processo verbale per il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione. L’autorizzazione potrà essere rilasciata subito nel caso in cui il defunto non abbia lasciato testamento, altrimenti si dovrà aspettare la pubblicazione dello stesso.

L’Ufficiale dello Stato Civile procede inoltre, nel caso il defunto sia residente in un altro Comune, a trasmettere copia dell’atto di morte al Comune di residenza.
Gli atti di morte relativi a persone residenti trasmessi dai Comuni ove è avvenuto il decesso o dalle Autorità Consolari se si è verificato all’estero, vengono trascritti nel registro degli atti di morte del Comune di Settimo Milanese.

Il decesso deve essere avvenuto nel territorio comunale.

Il cittadino può manifestare la volontà alla cremazione nei seguenti modi:
– esprimendo il proprio intendimento in un testamento di qualsiasi tipo;
– iscrivendosi ad un’associazione riconosciuta che abbia tra i propri fini la cremazione delle salme degli associati. In mancanza di disposizione testamentaria, la volontà deve essere manifestata dal coniuge e, in difetto dal parente più prossimo, attraverso la compilazione del Processo verbale per il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione.

Normativa

Ufficio responsabile del procedimento e dell’istruttoria

Dipartimento Affari Generali e Comunicazione – Ufficio Sportello del Cittadino – tel. 02.33509261/262/263/257 – e-mail statocivile@comune.settimomilanese.mi.it

 Modulistica, atti e documenti da allegare

Se il decesso è avvenuto in abitazione privata o sul territorio comunale:
1. Scheda ISTAT
2. Certificato necroscopico.
3. DELEGA di un congiunto (solo nel caso che la denuncia venga fatta da un’Impresa di Onoranze funebri)
4. Avviso di morte rilasciato dal medico curante

Se il decesso è avvenuto in Ospedale o Casa di Cura:
1. Denuncia della Direzione Sanitaria ove è avvenuto il decesso;
2. Scheda ISTAT;
3. Certificato necroscopico.
4. DELEGA di un congiunto (solo nel caso che la denuncia venga fatta da un’Impresa di Onoranze funebri).

Qualora la salma venga trasportata fuori comune o all’interno del Comune (ad es.: dal luogo del decesso  alla Parrocchia dove si terrà la cerimonia funebre o al cimitero) è necessaria un’autorizzazione da richiedere allo Sportello del Cittadino, dietro presentazione del modulo  6-SD-18 “Domanda per autorizzazione al trasporto di salma o resti mortali” in marca da bollo da € 16,00 e portare un’ulteriore marca da bollo da € 16,00 per la relativa autorizzazione.

 

In caso di cremazione occorre recarsi allo Sportello del Cittadino per ottenere l’autorizzazione alla cremazione. Verrà redatto un verbale per il rilascio della stessa. Occorre portare una marca da bollo da € 16,00 per la relativa autorizzazione.

In caso di richiesta dispersione ceneri nel cinerario comune o nel Giardino delle Rimembranze (si precisa che attualmente il Giardino delle Rimembranze è in fase di realizzazione nel cimitero di Settimo capoluogo) occorre presentare allo Sportello del Cittadino il seguente modulo 6-SD-87 in marca da bollo da € 16,00 e portare un’ulteriore marca da bollo da € 16,00 per la relativa autorizzazione alla dispersione.

In caso, si decidesse per l’affidamento delle ceneri occorre presentare allo Sportello del Cittadino la dichiarazione     6-SD-66

Modalità di pagamento

Nel paragrafo “Modulistica, atti e documenti da allegare” sono state specificate quali istanze e quali autorizzazioni sono soggette a marca da bollo da € 16,00 cad.

 

Link di accesso al servizio on line 

Non è disponibile né prevista l’implementazione di un servizio on-line per questo procedimento

 

Termine del procedimento

Per legge deve avvenire, entro 24 ore dal decesso davanti all’Ufficiale di Stato Civile del comune di morte.

 

Tempi della qualità

Deceduti sul territorio per causa naturale: l’aggiornamento dei registri degli atti di stato civile è immediato; l’aggiornamento della banca dati dell’anagrafe avviene entro 15 giorni.

Deceduti sul territorio per morte violenta: l’aggiornamento dei registri degli atti di stato civile avviene dopo il nulla osta della Procura della Repubblica (di media dai 5 agli 8 giorni); l’aggiornamento della banca dati dell’anagrafe avviene entro 15 giorni. Deceduti in altro Comune: l’aggiornamento dei registri degli atti di stato civile e della banca dati dell’anagrafe avviene entro 25 giorni .Deceduti all’estero: l’aggiornamento dei registri degli atti di stato civile e della banca dati dell’anagrafe avviene entro 30 giorni .

 

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Giulio Notarianni – Segretario generale – tel. 02-33509206 –   mail: garantetermini@comune.settimomilanese.mi.it