P13 – Vorrei allacciare l’acqua potabile e/o la fognatura – Rev.0-11.8.2011

Definizione

L’Ente gestore dell’acquedotto del Comune di Settimo Milanese è Amiacque S.r.l. con sede a Milano in Via Rimini, 34/36

L’utente che intende richiedere:
•nuova fornitura dell’acqua potabile e di allacciamento alla rete idrica;
•subentro a contratto esistente e comunicazione di cambio intestazione;
•modifiche del contratto di fornitura;
•disdetta del contratto di fornitura;
•richiesta di fornitura provvisoria;
•richiesta di verifica del corretto funzionamento del contatore;
•domanda di allacciamento alla fognatura

può:

•compilare on-line la domanda da casa accedendo al sito www.amiacque.it  ed utilizzando lo “Sportello on line”, il nuovo servizio di Amiacque che consente di gestire in modo rapido e diretto i rapporti e le pratiche contrattuali (richieste di nuovo allacciamento, subentri, cambi di intestazione e disdette) e comunicare l’autolettura del contatore.
•presentare domanda allo Sportello del Cittadino del Comune di Settimo Milanese – Area Cittadino, dove, da convenzione, è attivo da aprile 2010 lo “Sportello Amiacque”: lo Sportello trasmetterà on-line la domanda ad Amiacque procedendo altresì all’invio della domanda cartacea.

Prerequisiti

Allo Sportello del Cittadino si ritirano domande relative ad immobili siti sul territorio comunale.

Cosa occorre

I modelli sono disponibili presso:

•tutti gli sportelli AMIACQUE srl
•lo Sportello del Cittadino
•sono scaricabili dal sito www.amiacque.it , nella pagina Area Utenti, alla voce Modulistica.

In caso di necessità di assistenza è possibile contattare il numero verde Amiacque 800.428428 o lo Sportello del Cittadino del Comune di Settimo Milanese per ottenere tutte le informazioni necessarie per una corretta compilazione. Il numero verde rilascia, altresì, informazioni circa le bollette di pagamento.

Nell’ultima pagina di ogni modello, a seconda della richiesta da effettuare, sono indicati gli allegati necessari

Non sono più necessari timbro, data, visto e nulla-osta del Comune sul contratto per la fornitura di acqua potabile.