P08 -CA-Commercio in forma itinerante – rev.0 del 31.1.2018

Descrizione

Per commercio su aree pubbliche in forma itinerante s’intende la vendita di merci al dettaglio e la somministrazione di alimenti e bevande e di prodotti non alimentari effettuate su qualsiasi area purchè in forma itinerante. Tale forma di commercio viene svolta con mezzi mobili, senza concessione di posteggio e con soste limitate al tempo strettamente necessario per effettuare le operazioni di vendita.
L’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche può essere svolta dalle imprese individuali, dalle società di persone, dalle società di capitali regolarmente costituite e dalle cooperative (art. 70 del Decreto legislativo 59/2010).

  • Requisiti soggettivi
  • possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 71 del D.Lgs. n. 59/2010;
  • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
  • iscrizione alla CCIAA Registro Imprese per le società di persone; per le persone fisiche l’iscrizione presso la Camera di Commercio deve essere effettuata entro 6 mesi dalla data di rilascio dell’autorizzazione.

Per la vendita e somministrazione di prodotti alimentari l’operatore deve, inoltre, essere in possesso dei requisiti professionali per il settore alimentare previsti dall’articolo 71 del D.Lgs. n. 59/2010.

Le società possono nominare un preposto alla vendita e somministrazione.

Requisiti oggettivi

L’attività può essere svolta solamente con mezzi mobili quali negozio mobile, autocarro, autoveicolo ad uso promiscuo.

 

Normativa

  • D.Lgs. 31 marzo 1998 n. 114 – Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell’articolo 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59.
  • D.Lgs. 26 marzo 2010 n. 59 – Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.
  • Legge Regionale 2 febbraio 2010 n. 6 – Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere.


Uffici responsabili del procedimento e dell’istruttoria

Dipartimento Affari Generali e Comunicazione – Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) – tel. 02-33509260/212 – casella mail commercio@comune.settimomilanese.mi.it / suap@postacert.comune.settimomilanese.mi.it

 

Modulistica, atti e documenti da allegare / Link di accesso al servizio on line

Per iniziare o modificare l’attività, oppure per comunicare la cessazione occorre:

  • Accedere al portale www.impresainungiorno.gov.it attraverso il seguente link: http://www.impresainungiorno.gov.it/web/milano/comune/t/I700 come utente registrato, seguendo la procedura di autenticazione richiesta dal sistema
  • Selezionare il settore di attività: Commercio turismo e servizi > commercio > commercio su aree pubbliche > commercio su aree pubbliche in forma itinerante (di tipo B)
  • Selezionare la scelta desiderata e poi cliccare il tasto “conferma”

In presenza di vendita di prodotti alimentari, contestualmente al ritiro dell’autorizzazione, occorre presentare tramite la piattaforma nazionale “Impresainungiorno.gov.it”  anche notifica ATS.

  • Selezionare il settore di attività: Commercio turismo e servizi > commercio > commercio su aree pubbliche > commercio su aree pubbliche in forma itinerante (di tipo B) > Altre esigenze connesse con l’esercizio dell’attività > Notifica di registrazione o aggiornamento dell’attività alimentare presso l’ATS competente
  • Selezionare la scelta desiderata e poi cliccare il tasto “conferma”

Modalità di pagamento

Indicazioni per il pagamento ATS:

L’importo per la presentazione di SCIA in materia di commercio è di € 50,00.

Il versamento va effettuato, indicando nella causale “Milano 1 – versamento SCIA”:

  • tramite bonifico bancario intestato a: ATS MILANO – CITTA’ METROPOLITANA, INTESA SAN PAOLO – FILIALE 01876 – VIA VERDI 8 – MILANO, IBAN: IT52 U030 6909 4001 0000 0046 162
  • con bollettino postale: conto corrente postale n. 41078205 – ATS DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO SERV. TESORERIA EX MILANO 1

Il versamento NON va effettuato per le comunicazioni di cessazione.

 

Note 

La validità dell’autorizzazione è permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare.

In caso di cessazione, il titolare deve dare comunicazione all’ufficio restituendo l’originale dell’autorizzazione.

L’autorizzazione consente di partecipare alle fiere su tutto il territorio nazionale, alle assegnazioni giornaliere nei mercati scoperti (spunta), oltre alla vendita al domicilio del consumatore.


Carta di esercizio/attestazione: per svolgere l’attività occorre munirsi della carta di esercizio e dell’attestazione ai sensi della legge regionale n. 6/2010. La carta di esercizio e l’attestazione sono gestite esclusivamente in via telematica attraverso l’applicativo MUTA – Modello Unico Trasmissione Atti – di Regione Lombardia raggiungibile dal sito web: http://www.muta.servizirl.it/

 

Termine del procedimento
La domanda di rilascio dell’autorizzazione s’intende accolta qualora il Comune non comunichi all’interessato il provvedimento di diniego entro 90 giorni dal suo ricevimento.

 

Tempi di qualità:
L’autorizzazione, se la documentazione è completa ed il richiedente possiede i requisiti, viene rilasciata entro 25 giorni dalla data di ricevimento della domanda. Il termine può essere interrotto per la richiesta di documentazione integrativa. In questo caso il termine di 25 giorni decorre dalla data di ricezione della documentazione integrativa.

 

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Giulio Notarianni – Segretario generale – tel. 02.333509206 – casella mail garantetermini@comune.settimomilanese.mi.it