Nidi gratis

Il Comune di Settimo Milanese  conferma l’adesione per il terzo anno consecutivo a “Nidi gratis”, una misura che prevede l’erogazione da parte di Regione Lombardia di “buoni di servizio” finalizzati ad azzerare la retta pagata dalla famiglia per nidi pubblici o per i posti acquistati presso nidi privati e convenzionati con il Comune, integrando di fatto le agevolazioni tariffarie già previste e applicate in base a regolamenti sull’ISEE.

Come già accaduto negli anni precedenti, l’adesione a “Nidi Gratis” è subordinata all’impegno del Comune di Settimo Milanese  a non aumentare le rette a carico delle famiglie fino alla scadenza della misura stessa (luglio 2020) e a provvedere a qualsiasi altro adempimento richiesto dalla Regione Lombardia per l’anno scolastico 2019/2020.

Possono accedere al beneficio dell’azzeramento della retta dovuta per frequenza dei nidi e micro-nidi i nuclei familiari (coppie o monogenitori) in possesso dei seguenti requisiti:

  • indicatore della situazione economica equivalente – ISEE ordinario/ISEE corrente/ISEE minorenni (nel caso in cui il Comune lo richieda per l’applicazione della retta) inferiore o uguale a € 20.000,00;
  • entrambi i genitori residenti in Regione Lombardia;
  • entrambi i genitori occupati oppure un genitore occupato e un genitore disoccupato con DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità) e PSP (Patto di Servizio Personalizzato) ai sensi del D.Lgs. 150/2015 (*). In caso di nuclei monogenitoriali, il genitore può essere occupato o disoccupato con DID e PSP ai sensi del D.Lgs. 150/2015.

Si precisa che, in caso di genitore disoccupato, è necessario che:

  • la DID sia sottoscritta al momento di presentazione della domanda,
  • il PSP deve essere sottoscritto entro quattro mesi dalla data di presentazione della domanda, pena la non ammissibilità a finanziamento della domanda.

nuclei familiari possono presentare la domanda di adesione alla Misura esclusivamente attraverso il sistema informativo Bandi online, all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it, a partire da settembre Le domande possono essere presentate da uno dei genitori previa registrazione in Bandi online, esclusivamente attraverso la Carta Regionale dei Servizi (CRS) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS) oppure attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID).

Come indicato sul sito della Regione, le famiglie possono chiedere informazioni sull’Avviso con le seguenti modalità:

Per ricevere assistenza nella compilazione della domanda, occorre invece contattare il numero verde 800.131.151.

L’avviso per la partecipazione da parte delle famiglie verrà pubblicato entro il mese di settembre p.v. a seguito dell’individuazione dei Comuni ammessi alla Misura.